DAL BLOG “LEGGERE PER SOGNARE”, NUOVA RECENSIONE A “COM’E’ BELLA LA NEBBIA QUANDO CADE”

Cari Lettori,
voglio iniziare questa recensione riportando un paragrafo del libro di cui vi parlerò a breve. Poche righe per farvi dire direttamente da un personaggio del romanzo cos’è quest’opera!
“E allora sa cosa le dico, Miriam? Com’è bella la nebbia quando cade. Lascia il bianco sui ricordi e sulle sensazioni, senza risvegliare idee, anestetizzando, facendo in modo di tenere tutto fermo, come temporaneamente privato di vita. E non resta che l’oblio.”
Davanti a un capoverso del genere non potete non dire wow! Nessun’altra parte del libro poteva spiegarvi meglio “com’è bella la nebbia quando cade”.

Inizierete questo libro affrontando la prefazione del giornalista Riccardo Colao, che presentando il libro saprà conquistarvi completamente. Il suo linguaggio è superlativo, le sue parole sono fantastiche e il modo di esporle vi lascerà a bocca aperta ancora prima di iniziare a leggere il vero frutto del lavoro dell’autrice.

“La vita è fatta di giorni che non significano niente e di momenti che significano molto, forse tutto”

Pagine cariche di ammirazione e complimenti all’autrice vi attendono, ma non preoccupatevi il meglio vi aspetta nelle pagine successive.

La storia è molto semplice e complicata al tempo stesso, l’argomento principale è l’amore. L’amore rubato, scoperto, odiato, passionale, abitudinario…. l’amore in tutte le sue sfaccettature!
I personaggi/protagonisti del romanzo coesistono in un triangolo molto particolare tutto da scoprire. La storia si divide in diversi periodi della vita di questi personaggi: tutto ha inizio il giorno dell’anniversario di Miriam e Ludovico, giorno in cui lei gli fa trovare moltissime lettere scritte da lei, tutte da leggere. Da quel momento mentre Ludovico affronterà la letture di quanto lasciatogli dalla moglie, si troverà involontariamente a fare i conti con il passato e con i fantasmi che ancora albergano in lui.
Il terzo componente del triangolo di cui vi parlavo è Catherine, il vero e unico amore di Ludovico.
I ricordi di Ludovico, le cose non dette e gli avvenimenti che si susseguono riescono a coinvolgere completamente il lettore anche e soprattutto dal punto di vista emotivo.

L’autrice ha davvero molto potenziale e sarà impossibile non apprezzare la sua padronanza del linguaggio che completa il romanzo; tutto è armonioso nonostante la malinconia che pesa sulle pagine e la lettura scorrerà rapida sotto i vostri occhi, riuscirete infatti a divorare questo romanzo in poco più di qualche ora.

Assolutamente consigliato ad ogni tipo di lettore; abbandonatevi alla lettura e lasciatevi trasportare da un racconto fuori dal tempo stesso, alla ricerca dell’agognato amore.

Comments are closed.